Come proteggere una chiavetta Usb con una password

Per la protezione e la sicurezza delle nostre chiavette USB, la soluzione più indicata è sicuramente quella di usare una password: così facendo si può avere la certezza di garantire la sicurezza dei documenti, delle foto, dei video, dei file e tutti i dati che sono contenuti nei diversi supporti di archiviazione. Metterli al sicuro con le password permette di evitare i diversi inconvenienti che potrebbero benissimo derivare da furti o un banale smarrimento: stiamo parlando quindi, di crittografare le chiavette USB, attraverso un’ operazione che ruba davvero poco tempo. Molto meglio, sarebbe non scaricare alcun programma trovato sul web, a prescindere se sia gratuito o meno, dato che sul sistema operativo Windows esiste già una funzione nativa attraverso la quale è possibile soddisfare la necessità di protezione in modo affidabile e semplice.

Questa funzione d’ origine, è totalmente sconosciuta dalla maggior parte degli utenti di computer, e prende il nome di BitLocker. E’ un’ opzione molto vantaggiosa, sopratutto perché non occupa spazio inutile sulla chiavetta, in più assicura la totale compatibilità con qualunque tipo di sistema operativo Microsoft. Non bisogna fare altro che dirigersi nel Pannello di Controllo, successivamente cliccare sulla finestra di Crittografia Unità BitLocker e poi andare sulla tab di Sistema e Sicurezza, e siamo giunti al programma. Qui, si può scegliere l’ unità disco o qualunque altro device che si ha intenzione di proteggere.

La scelta della password

Una volta che è stata scelta la password che si ha intenzione di utilizzare, non rimane altro che cliccare su Attiva BitLocker: dopo di che, verrà chiesto di digitare la password. Se si crede opportuno, si può avere anche l’ opportunità di stampare la chiave oppure di salvare un file per recuperare la password, nel caso in cui queste venisse persa: un’ opzione da non sottovalutare minimante, così da evitare tutte le disastrose cose che possono verificarsi a causa di un momento di distrazione. In più, è possibile utilizzare anche un’ altra funzione, attraverso la quale è possibile configurare una smart card, utile sempre in caso di un eventuale sblocco.

Terminato il processo di crittografia poi, non occorre fare nient’ altro: da questo momento in avanti, tutti i dati contenuti della chiavetta USB possono essere visti soltanto da chi è a conoscenza della password. Nel caso in cui, qualche curioso o malintenzionato dovesse riuscire a entrare in possesso della chiavetta non sarà di certo in grado di eseguire l’ accesso. Infatti, una volta che l’ unità Usb è stata tolta e poi viene rimessa, viene richiesta una password dal programma per accedere ai dati. Per essere certi sulla sicurezza inserita, sarà sufficiente andare su Risorse del Computer e si potrà trovare un’ icona che raffigura l’ unità del USB con sopra un lucchetto.

Possiamo dire quindi, che proteggere una chiavetta USB con una password, non è assolutamente difficile, e non occorre nemmeno scaricare diversi software o programmi tramite Internet, di cui non sappiamo nemmeno l’ efficienza. Tutti gli utenti di pc con sistema operativo di Windows installato, può semplicemente far riferimento al programma già messo a disposizione, e in qualche minuto può mettere al sicuro i propri dati da qualunque malintenzionato. La cosa fondamentale, ovviamente, è di scegliere una password appropriata.

Condividi

Come proteggere una chiavetta Usb con una password ultima modifica: 2017-01-20T11:09:46+02:00 da Staff Recupero Dati Rm